lunedì 4 giugno 2012

Kiko Arguello: dalla Ciociaria a Budapest


 

 Esaltante l'incontro tenuto ieri alla Fiera di Milano, ragazzi, bandiere, gioia, festa, famiglie di tutto il mondo, siamo stati testimoni di un grande evento ecclesiale. Gloria a Dio!

Prossimi incontri di Kiko:

 - Domenica 10 giugno gli iniziatori del Cammino animeranno un grande incontro vocazionale a Budapest, in Piazza Santo Stefano, dalle ore 16.00 in poi...

 - Su invito del Vescovo Mons. Filippo Iannone e della Comunità di San Domenico, venerdì 8 giugno 2012 alle ore 20.30 nella Basilica di San Domenico in Sora si terrà una catechesi tenuta dal fondatore del Cammino Neocatecumenale Kiko Arguello, accompagnato da padre Mario Pezzi. L’invito è anche motivato dai venticinque anni di presenza del Cammino Neocatecumenale nella Parrocchia di San Domenico. Il Cammino vuole essere “al servizio del Vescovo come una delle modalità di attuazione diocesana della iniziazione cristiana e della educazione permanente alla fede” (Benedetto XVI nell’udienza del 17 gennaio 2011 alle Comunità Neocatecumenali). Un’esperienza di riscoperta del Battesimo vissuta attraverso il percorso che la Chiesa primitiva offriva ai catecumeni.
In questo Anno Millenario, durante il quale abbiamo ricordato l’opera di predicazione e di annuncio dell’Abate Domenico, ben si inserisce questa occasione di annuncio e catechesi per la nostra comunità e per quanti intendono, con cuore sincero, riscoprire il dono prezioso della Fede e del Battesimo in una società spesso secolarizzata e scristianizzata.


* * *

                sopra: una veduta dell'interno della Basilica di S. Domenico Abate in Sora (FR)

L'abbazia di San Domenico di Sora, innalzata, con decreto del 12 Febbraio 2011, al titolo e dignità di Basilica Minore dalla Congregazione del Culto Divino e della Disciplina dei Sacramenti, è ubicata alla confluenza del fiume Fibreno col fiume Liri, sulle rovine della villa natale di Marco Tullio Cicerone, fu fondata nel 1011 circa, da san Domenico di Foligno, su commissione del governatore di Sora e di Arpino, Pietro Rainerio e di Doda sua moglie. Al titolo di "Beata Maria Vergine", nella riconsacrazione del 1104 da parte di papa Pasquale II, fu aggiunto quello di "San Domenico". L'abbazia ebbe un rapido sviluppo. Dopo due secoli di vita monastica, con l'intervento di papa Onorio III e di Federico II, nel 1222, fu unita giuridicamente all'abbazia di Casamari, di cui resta ancora la prima figlia. Presto però giunsero le prove avverse. Il primo colpo il monastero lo accusò nel 1229, ad opera delle soldatesche di Federico II. Nel 1472 fu concesso in commenda, insieme con Casamari, riportandone conseguenze nefaste. Dopo un lungo periodo di alterne fortune, nel 1833 l'abate commendatario di Casamari, Sergio Micara, insediò una vera comunità ristabilendo così la vita monastica. In tutto questo susseguirsi di eventi, inalterata è rimasta la devozione a San Domenico Abate. Il santo ha saputo custodire il suo santuario, mantenendo viva la fede nel suo popolo. 

* * *
 Di seguito la cronaca dell'incontro di Rho, a firma di Alvaro de Juana, in spagnolo...
 «Sólo la familia puede cambiar el mundo»
 
2.700 familias, dispuestas a evangelizar China

La Feria de Milán recogió ya por la tarde algunos frutos de este Encuentro Mundial de las Familias de la mano del Camino Neocatecumenal: 2.700 familias se ofrecieron para la Nueva Evangelización en China. Mientras Benedicto XVI volaba de nuevo rumbo al Vaticano, el cardenal George Pell, arzobispo de Sídney, presidió el encuentro en el que participaron más de 40.000 personas, familias y jóvenes, en su mayoría.

El cardenal de Madrid, Rouco Varela, el arzobispo de Alcalá, Reig Plà, y el obispo de Murcia y Jerez asistieron a la cita. A ellos se unieron obispos de Brasil, Francia y México, entre otros países.

Los iniciadores del Camino Neocatecumenal, Kiko Argüello y Carmen Hernández, acompañados por el sacerdote Mario Pezzi, fueron los llevaron adelante la predicación, que vivió su momento más álgido en la llamada vocacional. Más de 70 chicos y 100 chicas se mostraron dispuestos a evangelizar en la ciudad asiática, informa Álvaro de Juana.

Nessun commento:

Posta un commento