lunedì 11 aprile 2016

Salvatore Martinez in missione in Medio Oriente

Salvatore Martinez

Il presidente della Fondazione Vaticana “Centro Internazionale Famiglia di Nazareth”, Salvatore Martinez, sarà in Terra Santa dall’11 al 19 aprile, in missione in Giordania, Palestina, Israele e Libano. Un viaggio attraverso quattro Paesi per declinare e sostenere l’importante tema della famiglia.
Martedì 12 aprile è in programma l’incontro con mons. Maroun Lahham, Vescovo greco-melchita della Galilea, per la definizione degli accordi relativi alla conduzione del “Centro Internazionale Famiglia di Nazareth”.
Contestualmente, nel corso degli appuntamenti previsti dal Calendario giubilare della Fondazione Vaticana “Centro Internazionale Famiglia di Nazareth”, Martinez è ad Hamman, in Giordania, per incontrare i responsabili del Centro “Regina Pacis” e quanti collaborano a supporto dei bambini portatori di handicap. Il “Regina Pacis” sarà riconosciuto come Centro dedicato alle famiglie: la particolare missione di questo luogo è sostenere le famiglie con bambini disabili.
Mercoledì 13 aprile, ad Haifa, il Presidente RnS è ricevuto da mons. Georges Bacouni, Arcivescovo melchita della Galilea.
Giovedì 14 aprile Martinez incontra al mattino mons. Giacinto-Boulos Marcuzzo, Patriarca dei Latini per il Vicariato di Nazareth; nel pomeriggio, a Nazareth, è in programma il meeting con i tecnici del “Centro Internazionale per la Famiglia”; in serata, il Presidente sarà ricevuto da una delegazione del Parlamento di Israele e della Palestina.
A Gerusalemme, venerdì 15 aprile, l’incontro con mons. Giuseppe Lazzarotto, Nunzio apostolico in Israele e, a seguire, con mons William Shomali, Vicario patriarcale per Gerusalemme.
Sabato 16 aprile è in programma il trasferimento in Libano, per discutere dell’apertura di un Centro interreligioso cattolico e musulmano dedicato alle famiglie profughe.
Ad Hassa è previsto l’incontro con mons. Gabriele Caccia, Nunzio apostolico in Libano. Sempre sabato, il presidente Martinez incontrerà il card. Béchara Boutros Rai, Patriarca di Antiochia dei Maroniti.
Domenica 17 e lunedì 18, Salvatore Martinez visiterà alcune strutture cristiane del Libano e, in special modo, il “College Notre Dame de Nazareth” di Beirut, dove sorgerà un Centro interreligioso gestito da cristiani e musulmani dedicato a Maria, con speciale riguardo alle famiglie abbandonate e profughe.
“Questo viaggio in Medio Oriente – ha dichiarato Salvatore Martinez – cade all’indomani della pubblicazione dell’Esortazione Apostolica Postsinodale di Papa Francesco, Amoris Laetitia, sul tema della famiglia. E sarà proprio la famiglia al centro dei colloqui e degli incontri pubblici che si svolgeranno in quattro Nazioni: Giordania, Palestina, Israele, Libano”.
“Noi riteniamo che la crisi delle diplomazie, dinanzi alle enormi sfide a cui sono sottoposti i popoli di questa area, possa trovare nella famiglia e nella solidarietà interreligiosa una efficace via di convivenza pacifica e di collaborazione contro tutte le forme di intolleranza politica e religiosa – ha proseguito Martinez -. Un’alleanza per la vita e per la salvezza dei figli e del loro futuro, che parta dal basso, che intercetti ed esalti le vie nuove che provvidenzialmente lo Spirito Santo sta aprendo”.
In ottemperanza al Programma giubilare prodotto dalla Fondazione Vaticana “Centro Internazionale Famiglia di Nazareth”, saranno statuite importanti iniziative per la prosecuzione dei lavori relativi alla “Casa del Papa per le famiglie” a Nazareth e per il riconoscimento di due importanti Centri dedicati alle famiglie ad Amman (Famiglie con figli disabili) e a Beirut (Famiglie cristiane e musulmane in soccorso alle famiglie profughe).
Zenit

Nessun commento:

Posta un commento