mercoledì 21 settembre 2016

Le suore sono fantastiche.

web_-_world_youth_day_-_krakow_-_july_25_2016_c2a9_wojciech_grzedzinski_-_aleteia__618




E un giorno, quando non sarò più così scioccata di sapere che anche io sono una religiosa (ecco un articolo per capire le sfumature del glossario collegato alle religiose cattoliche), inizierò a parlare delle suore come se io fossi una di loro.
Nel frattempo, dato che le suore hanno davvero un grande acume nell’osservare il mondo che ci circonda e sanno discernere le cose più importanti (o perlomeno così sono quelle che io conosco), ho pensato di porre loro alcune domande sul significato della vita.
Ho chiesto loro di rispondere in poche frasi.
Sì, so che è una cosa ridicola. Ma sapevo anche che le risposte sarebbero state acute e di grande ispirazione per me e per i miei lettori. In effetti sono straordinarie.
Ecco le loro risposte:

web-nuns-sister-lucy-trinity-pixabay-cc
1. Suor Lucie della Trinità – Carmel de Dijon à Flavignerot, Francia:
Il significato della vita è:
Permettere a me stessa di essere amata e di amare:
Permettere a me stessa di essere amata infinitamente Dio e di amare Dio
Permettere a me stessa di essere amata dalle mie sorelle e di amare ognuna delle mie sorelle
E attraverso tutte loro, amare il mondo intero.
(Questa preghiera è basata sulla spiritualità di Santa Teresa d’Avila e di Elisabetta della Santissima Trinità, che presto sarà canonizzata. Nell’ultima parte della preghiera dico che attraverso le mie sorelle amo il mondo. Dico questo perché sono in clausura. Ma se amo la sorella accanto a me, nel Signore, posso raggiungere il mondo intero).


web-nuns-sister-therese-maria-touma-aleteia
2. Suor Therese Maria Touma, MSCL, Maronite Servants of Christ the Light, Dartmouth, MA:
Una preghiera per vivere il significato della vita:
Aiutami a servire e ricercare ciò che è Buono, Vero e Bello, ad avere “fame e sete” di Te, Dio Nascosto.
Aiutami a continuare ad amarti e seguirti con tutta me stessa, mio dolce Gesù, anche se dovessero esserci persecuzioni.
Tu sei la mia vita
Tu sei tutto per me
La mia dimora eterna è presso di Te!
(per continuare a leggere il resto di questa preghiera meravigliosa, cliccate qui)

web-sister-helena-burns-twitter


3. Suor Helena Raphael Burns, FSP, Figlie di San Paolo, Toronto, Canada:
Se volete davvero conoscere il significato della vita (in modo autentico e senza risparmiarvi), inginocchiatevi e chiedetelo a Dio. Date un senso a ciò che chiedete. È quello che ho fatto io. Da giovane ho pregato la preghiera degli agnostici: ‘Oh Dio, se Tu esisti, per favore rispondimi. Non so perché sono viva’. Dio è fedele. Lui risponderà. Senza alcun dubbio.
“Mi cercherete e mi troverete, perché mi cercherete con tutto il cuore” – Geremia 29:13

web-nun-sister-madeleine-miller-twitter
4. Suor Madeleine Miller, OSB, Benedettine missionarie di Tutzing, priorato di Norfolk, NE:
Per me il senso della vita è donare amore. Quando doniamo il nostro “sì” alla chiamata del Signore per le nostre vite, entriamo totalmente nella storia d’amore che non ha mai fine e che chiede ogni cosa. Questo “sì” porta con sé una pace al di là di ogni comprensione.


Quello che ho sperimentato nella mia esistenza mi ha portato a credere che il significato della vita sia davvero un viaggio che ci porta ad accettare che siamo totalmente e completamente amati da Dio. Non a causa di ciò che facciamo, ma a causa di chi siamo. Molti di noi sono spaesati e ignorano che il Creatore dell’universo ci ama con ardore. Ci esorta del continuo ad avere una relazione con Lui, ma noi tendiamo ad ignorare ogni Suo invito. Quando comprendiamo di essere amati, diventiamo noi stessi delle persone che amano di più. Amando gli altri scopriamo che l’amore di Dio non è una cosa astratta, ma è presente nelle piccole cose di ogni giorno, nell’opportunità di fare scelte d’amore.

web-nuns-sister-carol-mary-nolan-twitter
Qual è il senso della vita? Lo riassume perfettamente il motto delle Suore Carmelitane per gli Anziani e gli Infermi: “La differenza la fa l’amore!” La nostra fondatrice Mary Angeline Teresa disse: “Siate più gentili della gentilezza stessa”. Diffondere l’amore e la gentilezza di Cristo ai nostri anziani è ciò che dà un senso alla nostra vita di Suore Carmelitane


web-nuns-sister-lea-twitter

7. Suor Lea Hill, FSP (conosciuta anche come la “Crabby Mystic”), Figlie di San Paolo, St. Louis, MO:
Il senso della vita è dato semplicemente dal fatto di essere vivi. Non smetteremo mai di vivere. Dobbiamo quindi fare ogni cosa con entusiasmo, con una giusta intenzione, con uno scopo, con grazia e con gioia, in modo da unirci al Signore della Vita. A colui che non solo ci ha donato la vita, ma che ha anche rinnovato la nostra vita nella Sua Risurrezione. Lo Spirito di Dio è la nostra vera vita.

web-sister-jeana-visel-provided
8. Suor Jeana Visel, OSB, Suore benedettine, Ferdinand, Boston, MA:
Il punto è partecipare alla vita di Dio. Dio si è fatto umanità in modo che noi potessimo diventare divinità, dicono i Padri della Chiesa. Ma siccome Dio non ha perso la sua divinità nel diventare carne in Gesù, così anche noi non perdiamo la nostra umanità nel processo di divinizzazione. La santità non è soltanto un’idea spirituale che è al di là della nostra vita reale e concreta, ma è vissuta e percepibile nella quotidianità che viviamo tutti noi.


web-nuns-sister-virginia-herbers-twitter
La ricerca dello scopo della vita è essa stessa lo strumento per scoprirlo. Guardare, ascoltare, sentire e percepire tutto ciò che Dio ci dona ogni giorno ci rende disposti a ricevere ogni tipo di benedizione. Quando capiamo che ogni cosa è un dono… il senso della vita smette di diventare una domanda, e diventa una celebrazione.




web-sister-paula-twitter
10. Suor Carly Paula Arcella, FSP, Figlie di San Paolo, Toronto, Canada:
Rimanete nel Suo amore. E contraccambiate donando ancora più amore.

Adesso avete più chiaro in mente quale sia il senso della vita?
Qualche risposta vi ha davvero aiutati o ispirati?
Fatemelo sapere nei commenti. E se siete in grado di esprimere in tre righe quale sia il senso della vita per voi… sentitevi liberi di condividerlo con noi!
[Traduzione dall’inglese a cura di Valerio Evangelista

Nessun commento:

Posta un commento