giovedì 9 marzo 2017

Intervista del Papa a "Die Zeit". Testo e commenti.


Papa a Die Zeit: preoccupato per i populismi, sono cattivi
Radio Vaticana 
Un’intervista a tutto campo, dai prossimi viaggi ai manifesti che lo criticavano in romanaccio, dalla vicenda dell’Ordine di Malta alla crisi di vocazioni: Papa Francesco ne ha parlato col settimanale tedesco “Die Zeit”. Il servizio di Sergio Centofanti: 
Idealizzare le persone è forma di aggressione 
“Non mi sento un uomo eccezionale” - afferma il Papa rispondendo alla domanda se si senta schiacciato dalle aspettative che in tanti nutrono su di lui – “sono un peccatore”, “un uomo che fa quello che può”, “comune”. Sento che “non mi fanno giustizia con le aspettative”, “esagerano”. 

***

Papa Francesco: il populismo è cattivo e finisce male
Avvenire 
(Andrea Galli) Il Papa ha vissuto ieri un altro giorno degli esercizi spirituali quaresimali, iniziati domenica scorsa presso la Casa Divin Maestro ad Ariccia insieme ai collaboratori della Curia romana. Ma quasi in contemporanea la sua voce risuonava in Germania, dove in serata il settimanale Die Zeitrendeva disponibile online un’intervista fatta con lui a fine febbraio, pubblicata nel numero in edicola oggi. 


***

Le parole del Papa sul celibato e il criterio della “salus animarum” 
Vatican Insider 

(Andrea Tornielli) Nella prima intervista con un giornale della Germania, il colloquio pubblicato oggi da Die Zeit , il Papa ha ribadito di non aver intenzione di cambiare la disciplina ecclesiastica del celibato sacerdotale in vigore da lunghi secoli nella Chiesa cattolica di rito latino. Francesco ha riconosciuto che «la vocazione dei preti rappresenta un problema enorme» e «la Chiesa dovrà risolverlo», ma «il celibato libero non è una soluzione», né lo è aprire le porte dei seminari a persone che non hanno un’autentica vocazione. 


***



Papst Franziskus im ZEIT- Interview: "Ich bin Sünder und bin fehlbar"

Nessun commento:

Posta un commento